Posted by on

Escursione grotte 4 ore

Escursione 4 ore Santa Maria di Leuca : Dalla partenza, dal porto di Torre Vado, vengono spiegate la storia della Torre e l’itinerario che si andrà a percorrere. All’uscita dal porto ci si sofferma a far notare agli ospiti come il paesaggio vada via via modificandosi andando verso Santa Maria di Leuca, lasciando la strada sabbiosa per trovare gli scogli bassi che vanno crescendo gradualmente. Passando per la marina di San Gregorio si rallenta per far ammirare la splendida villa, un tempo torre costiera, ricca di storia che pare addirittura che in epoca fascista abbia ospitato Benito Mussolini. Superata la Marina di Felloniche, ultimo piccolo tratto di sabbia, si giunge alla prima grotta: la Grotta del Drago. Entrando nella grotta con la barca verranno fatti vedere i due particolari scogli che danno il nome a questa meraviglia della natura le cui pareti sono colorate da minerali di ferro, rame e zinco. Passando per punta Marchieddhu dove ci sono le rovine di una Torre si giunge nel piccolo golfo che racchiude innumerevoli grotte, e qui si visiteranno: la grotta della Stalla, la grotta dei Giganti, la grotta delle Tre Porte e la grotta dei Fiumi, dopo Punta Ristola si avvicina al porto di Santa Maria di Leuca per ammirare le ville con relativa spiegazione e la scalinata monumentale che unisce Leuca a Santa Maria di Leuca dove si erge il maestoso santuario. Gli ospiti a questo punto restano sempre incantati dalle leggende che gli vengono raccontate riguardo questi posti meravigliosi. Si riparte verso il mar Adriatico e proprio all’incrocio dei due mari la barca rallenta per permettere agli ospiti di ascoltare la spiegazione e continuare a raccogliere bellissime foto ricordo di una gita ricca di storia e bellezze naturali. Su questo versante si visiteranno: la grotta di Terradico, la grotta Verdusella, la grotta dell’Ortocupo, la grotta del Soffio e la grotta della Vora. Le escursioni di 4 ore effettuano la prima sosta per il bagno in prossimità della grotta del Soffio dove gli ospiti vengono accompagnati dal personale di bordo a visitare a nuoto l’interno di questa grotta semi-sommersa. La seconda sosta per il bagno verrà effettuata, invece, sul mar Ionio in prossimità della grotta del Fiume. Anche in questo caso, solo e soltanto accompagnati dal personale di bordo si potrà andare a nuoto fino all’imbocco di un cunicolo che porterà in un’altra grotta e poi di nuovo a nuoto fino alla barca. Gli ospiti che non vorranno fare il bagno potranno tranquillamente attendere in barca insieme ad un membro dell’equipaggio che resterà a loro disposizione. Nel tragitto di ritorno verso Torre Vado verrà offerto un aperitivo a base di: friselline al pomodoro, simeddhi e vuliate (tipico pane pugliese), due varietà di frutta di stagione e bevande. Non verranno mai effettuate escursioni con condizioni meteo-marine non favorevoli.

Open chat
1
Ciao
Posso Aiutarti!
Clicca sull'icona dell'app per iniziare la chat.
Powered by