Posted by on

Fico D’India

Rate this post

Fico d’India

Con le sue pale che si diramano al cielo e si lasciano accarezzare dal sole, il fico d’India è il simbolo per eccellenza delle campagne del Salento, una pianta che si può trovare con facilità anche sui bordi delle stradine rupestri e nei giardini delle case, come ben sanno i visitatori che arrivano in questi luoghi durante i soggiorni estivi ed invernali. La pianta di fico d’India (Opuntia ficus-indica, nella classificazione botanica), importata dal caldo Messico e ormai da mesi radicata nella cultura salentina, attrae per la caratteristica forma sinuosa e imponente, proprio come una madre che nutre i suoi figli: dai suoi affascinanti fiori gialli, bianchi o rossi, a seconda della varietà, si generano dei succulenti frutti ricchi di zucchero e vitamine, che sono state la base del sostentamento della popolazione del Salento, nei momenti di povertà estrema, permettendo di lavorare fino al tramonto nei campi. Durante le vacanze nel Salento, il fico d’India è un elemento scenografico molto amato dai turisti: migliaia di foto girano da tempo su internet di utenti da tutto il mondo che hanno avuto la fortuna di andare in vacanza nel Salento ed immortalare queste stupende piante così ricche di storia e fascino. I suoi frutti così gustosi, sono anche utilizzati in alcune ricette tradizionali salentine con cui deliziarsi nei momenti di festa e che sono molto apprezzate a livello gastronomico dal turismo internazionale, come il liquore ai fichi d’India e la buccia di fico fritta.

1
×
Ciao
Posso Aiutarti!
Clicca sull'icona dell'app per iniziare la chat.